Il brasile apre 56.151 nuovi posti di lavoro nel mese di marzo

Il ritmo è lento (soprattutto a Rio de Janeiro), ma l'Economia sta ancora cercando di uscire dalla terapia intensiva.

Il settore dei Servizi è stato il punto principale del mese, registrando un saldo positivo di 57.384 posti vacanti

Il mese di marzo ha registrato l'apertura di 56.151 nuovi posti di lavoro in Brasile, con un incremento di 0,15% in relazione allo stock di febbraio. Il risultato è una riflessione di 1.340.153 di ammissione e di 1.284.002 arresti. I dati sono nel Registro Generale dei lavoratori Occupati e dei Disoccupati (in Gabbia) del Ministero del Lavoro, rilasciata il venerdì (20).

“La nostra Brasile segue il percorso di ripresa della crescita, con il mercato riscaldata e la certezza che siamo sulla strada giusta. Il lavoro continua e oggi è un grande giorno, perché questi risultati cofirmam le nostre aspettative”, dice il ministro del Lavoro, Helton Yomura.

Settori – Sei delle otto principali settori economici ha avuto un saldo positivo. Il principale è stato il Servizio, con la creazione di 57.384 nuovi posti di lavoro, crescita 0,34% rispetto al mese precedente.

L'Industria di Trasformazione è stato il secondo settore, con i risultati migliori (+10.450 stazioni), con un aumento di 0,14% su febbraio.

Il terzo miglior risultato è stato la Costruzione Civile (+7.728 stazioni), seguito dal settore della Pubblica Amministrazione (+3.660 stazioni), minerario (+360 posti di lavoro) e servizi Industriali Servizi di Pubblica Utilità (SIUP) (+274 posti di lavoro).

Solo due settori erano i saldi negativi: Agricoltura (-17.827 stazioni) e del Commercio (-5.878 stazioni).

Le regioni Di cinque regioni, tre hanno mostrato saldi positivi sull'occupazione. La performance migliore è stata nel sud-est, che ha avuto un incremento del 46.635 stazioni. Il Sud ha fatto salire 21.091 posizioni, seguito dal midwest, che ha creato 2.264 nuove stazioni. Le penalizzazioni in termini di prestazioni, sono stati registrati nel Nord (-231 stazioni) e nel nord-est (-13.608 stazioni).

Tra le unità della federazione, 15 stati e il Distretto Federale, ha registrato una variazione positiva del saldo dei lavori e di 11 membri, con una variazione negativa. Il più grande saldi di occupazione ha avuto luogo a San Paolo (+30.459), Minas Gerais (+14.149), Rio Grande do Sul (+12.667), Paraná (+6,514), Goiás (+5.312) e Bahia (+4.151).

Il più piccolo dei saldi di occupazione si è verificato nello stato di Pernambuco (-9.689), Alagoas (-6.999), Mato Grosso (-3.018), Sergipe (-2.477), Pará (-787 posti di lavoro) e Mato Grosso do Sul (-646).

La modernizzazione del Lavoro – Legge 13.467/2017, che ha promosso la Modernizzazione del Lavoro, possono essere identificati nelle statistiche del mercato del lavoro. Nel mese di marzo, c'era 13.522 disconnessioni, da un accordo tra datore di lavoro e dipendente, che coinvolge 9.775 stabilimenti. São Paulo ha registrato il più alto numero di arresti (-4.204), seguita da Paraná (-1.537), Rio de Janeiro (-1.255), Minas Gerais (-1.083), Rio Grande do Sul (-1.006) e Santa Catarina (-995).

La modalità di lavoro intermittente, sono stati eseguiti 4.002 di ammissione e di 803), la generazione di equilibrio 3.199 posti di lavoro. Le presenze sono concentrate principalmente in São Paulo (+767 posti), Minas Gerais (+446 posti), Rio de Janeiro (+361 stazioni), Santo Spirito (+316 posti), Goiás (+235 posti) e Ceará (+171 posti).

Il saldo di impiego in forma di lavoro intermittente distribuito da Servizi (+1.506 stazioni), Industria di Trasformazione (+617 posti di lavoro), delle Costruzioni (+538 posti), il Commercio (+310 posti di lavoro), l'Agricoltura (+221 posti) e Industriali Servizi di Pubblica Utilità (+7 posizioni).

In regime di lavoro part-time, sono stati registrati 6.851 di ammissione e di 3.658 arresti, la generazione di equilibrio 3.193 posti di lavoro. Sao Paulo (+831 posti), Ceará (+442 posti), Santa Catarina (+383 posti), Minas Gerais (+235 posti di lavoro), Goiás (+200 posti di lavoro) e Rio Grande do Norte (+154 posti) erano gli stati che hanno mostrato il più grande dei saldi in questa modalità.

Già il saldo dell'occupazione nel lavoro part-time distribuito dal settore dei Servizi (2.253 post), il Commercio (647), Industria di Trasformazione (200), Costruzione (52), Pubblica Amministrazione (30), l'Allevamento (8) e Industriali Servizi di Pubblica Utilità (3).

Fonte: Il ministero del Lavoro

Translated by Yandex.Translate and Global Translator

Più

Lascia una risposta

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Imparare i tuoi dati i commenti sono trattati.