Il documentario si apre con i demoni e i drammi della vita di Eric Clapton

La vita a 12 Barche è stato mostrato nei cinema fuori e arriva nei negozi nel mese di giugno, emozioni anche a chi non è un fan del chitarrista



Eric Clapton
è uno dei musicisti più celebri e talentuosi del mondo. Ha composto brani che sono diventati classici del rock, ha già vinto diversi premi e amato molte donne. Tuttavia, ha avuto una vita piena di bassi, e ora, dopo 70 anni, ha deciso di apri il tuo cuore in un documentario in cui, più che raccontare la loro carriera, sulle loro ferite, le loro dipendenze (alcol e droghe) e i loro traumi. La vita a 12 Bar (La vita in 12 battute, in traduzione libera) serve come un bel aggiungere per una qualsiasi delle numerose biografie del musicista, e conferma che è la stessa di un sopravvissuto.

Il film, diretto dal regista e produttore premio Oscar, Lili Fini Zanuckaveva come base una serie di interviste in cui Clapton ha parlato senza riserve su tutto. Così, forse, la musica è una sorta di secondo piano, anche se il proprio Clapton è categorico: “La musica mi ha salvato”. L'obiettivo principale è lo stesso nella vita dell'artista, fin dall'infanzia, quando era stato abbandonato da sua madre, allevati dai nonni – ha trascorso una buona parte della loro infanzia, pensando che la sorella era sua madre, e solo avuto modo di conoscere la madre è già un grande ragazzo, e fino a quando il un uomo di famiglia oggi, passando per la follia degli anni '60 e' 70 e la morte del figlio Connornel 1991.

Dipendenze

Se gli anni '60 furono l'epoca di marijuana e LSD, gli anni' 70 era l'epoca – Clapton – eroina e alcol. Anche se ampiamente disponibile, è diverso per leggere gli effetti del farmaco Clapton e di vedere e sentire questi effetti. In un'intervista con la voce completamente piatto, e lui dice di odiare la vita e che non ha intenzione di rimanere qui (sulla Terra) per un lungo periodo di tempo. Ancora più sconvolgente è ancora a vedere scene di Clapton sniffare cocaina e bevuto su e giù dal palco, in uno stato molto più deplorevole rispetto a quando ho usato l'eroina. L'assurdità commenti razzisti – che non sono mostrati nel documentario, che mostra solo i ritagli di giornale sull'argomento, e il comportamento irregolare del musicista, vedi il motivo di questo decennio, praticamente ignorato nella maggior parte delle biografie. Lui, semplicemente, non ricordo molto.

Tuttavia, in termini di dipendenza, si può dire che tutto è iniziato con una donna: Pattie Boyd/Layla/Harrison. La moglie di beatle George Harrison, migliore amica di Rachel, e proprietario di alcuni borogodó potente vale la pena ricordare che lei è stata l'ispirazione per canzoni come Qualcosa, Layla, Wonderful Tonight e Respirare Su Di Merotoli suoi occhi la testa del chitarrista, che si è immerso in eroina, e ha finito per produrre al meglio il loro lavoro: Layla and other Assorted Love Songs, un grido disperato d'amore, che ha finito per non avere un effetto, e solo peggiorato la vita dei Dio della Chitarra.

Musica

Come ho detto prima, La vita a 12 Bar serve come un complemento per le biografie di Clapton, soprattutto per quanto riguarda la sua carriera. Ci sono un paio di momenti e outtakes interessante della sua carriera con la Crema e, soprattutto, il processo di creazione del primo e unico album del Derek e il Domino. Tutto il resto – compreso l'incontro con Hendrix è spazzolato in modo colpito, ma che non danno la dovuta profondità che la tua musica merita. Più dischi sono solo menzionati e altri totalmente ignorato, il che rende il documentario capenga in questo senso.

Il colonna sonora del documentarioche saranno avviate nel mese di giugno, porta un po ' di buone notizie, tra le quali la versione completa di successo I Shot the Sheriff e due missaggi effettuati dai propri Clapton canzoni del suo primo album da solista, sebbene sia anche più limitato ai primi anni della carriera di chitarrista. Anche così, è chiaro che c'è ancora un sacco di cose senza precedenti nel file del chitarrista. Un altro punto per la colonna sonora è di portare un po di equità di Clapton in dischi di gente come i Beatles e Aretha Franklin.

Dramma e l'eccitazione

Se una carriera musicale è utilizzato come soggiorno secondaria, è impossibile non essere mosso da momenti come la nascita di un primo figlio, Connor, come Clapton nutrito e germinati lo spirito del padre, e di come la tragica morte del ragazzo colpito alla vostra vita e, molto probabilmente, lo ha tenuto in vita. Il momento in cui Clapton è in casa a leggere le lettere di condoglianze e finisce per scoprire un tesoro del figlio, è di quelli che fanno di ogni essere umano minimamente normale tenere gli occhi pieni di acqua. E se la prima scena del documentario – un video-messaggio registrato del giorno della morte dell'amico e idolo B. B. King – sembra fuori contesto, l'ultima scena del documentario fa di tutto per stare insieme.

La vita a 12 Bar ha un sacco di pregi e difetti. Non può essere il documentario è la soluzione definitiva per la carriera di uno dei grandi nomi del rock e del blues di tutti i tempi, ma è definitiva per qualcuno che ha bisogno di esorcizzare tutto, esorcizzare i fantasmi e i demoni che hanno permesso di diventare un buon padre, il marito e la persona.

Il CD, DVD e Blu-ray ha lancio è previsto per il giorno 8 giugno – senza previsti per il lancio in Brasile – e (si spera) dovrebbe portare alcuni extra che possono arricchire ulteriormente il lavoro.

Clapton vince lo spettacolo-un contributo di 73 anni, a Rio de Janeiro (13/04/18)

Grande Gilsonprobabilmente il più grande esponente del blues, il nazionale e il Clapton Tribute BandCharles Zanol (canto), Pedro The Lion (basso), Rubens D'Achille, (chitarra), e Eduardo Gil (batteria), ha celebrato la carriera di Dio della Chitarra in concerto al Teatro Rivale. Con un repertorio che ha eseguito l'intera carriera di Clapton, la band ha mostrato momenti di forte (Distintivo e Io Shot the Sheriff) e un po ' di meno ispirato (Vecchio Amore). La (ottima) band Oldstockche ha aperto la notte, ha avuto un grande mix di classici del rock e del blues e scaldato il pubblico per la Grande Gilson & Cia diventare il Rivale in un autentico bar blues di Chicago.
Il 73-year-old guitar company, così come integrati in data 30 marzo, sono stati molto ben celebrata. Molte altre feste ancora accadere.

 

Le canzoni dello spettacolo

Chiave per l'Autostrada (acustica)
Nobody Knows You when you're Down and Out
Prima Che Mi Si Accusa
Blues Before Sunrise
Dire la Verità
A cavallo Con il Re
Bad Love
Avete Mai Amato una Donna?
Distintivo
Vecchio Amore
I Shot the Sheriff
Strappo Us Apart
La cocaina

Bis
Layla

PS: UNA versione di questo testo è stato pubblicato anche in il Revista Ambrosia

 

 

Translated by Yandex.Translate and Global Translator

Più

5 commenti su “il Documentario si apre con i demoni e i drammi della vita di Eric Clapton”

    1. Non perdete lo stesso e nel frattempo ascoltare la mia playlist di Clapton su Spotify -http://open.spotify.com/user/12161891031/playlist/01U9rIwzBH7skP5ml9Z9es?si=voHL7-OFSqaglmrexaRh8w

Lascia una risposta

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Imparare i tuoi dati i commenti sono trattati.